Conti deposito: cosa è necessario conoscere per investire al meglio?

Ultimo aggiornamento: 12 novembre 2012

cosa è necessario conoscere per investire al meglio nei conti depositoL’investimento è una scelta delicata e come tale deve essere trattata. Qualsiasi sia la tua scelta devi sempre porti delle domande e verificare alcuni fattori. Oggi parliamo di prodotti bancari che possono darti una bella rendita ma senza il rischio e senza nessuna conoscenza economica particolare.

Conti deposito: cosa è necessario conoscere per investire al meglio.

Le domande che dovresti porti sono:

  • come si attiva questo investimento
  • quali garanzie ho
  • quanti soldi occorrono e quanti ne posso investire
  • per quanto tempo posso tenere fermi i miei soldi
  • quali sono i tassi di interesse
  • è un prodotto flessibile e adatto a me?

L’attivazione è molto semplice e la puoi fare da internet, soprattutto se pensi di scegliere una banca online. Si tratta di compilare un facile form con le tue informazioni e la banca stessa provvederà a mandarti al domicilio i documenti che andranno firmati e rinviati.

Per aprire un conto deposito devi essere intestatario di un conto corrente che servirà come garanzia della tua persona e come punto di appoggio per la liquidazione degli interessi maturati.

Non serve un capitale minimo e non paghi nulla. E’ uno strumento gratuito sotto tutti i punti di vista, per aprire, gestire e anche chiudere il conto non paghi niente.

Le uniche spese sono legate alla tasse e all’imposta di bollo, quest’ultima spesa è spesso presa in carico dalla stessa banca.

Questo investimento è sicuro sia perchè i tassi di interesse sono fissi per tutta la durata sia perchè ogni banca che opera in Italia (anche le banche straniere e tutte le banche online) sono obbligate ad aderire al Fondo Interbancario di Tutela dei Depositi. Questo Fondo è quello che ti risarcisce quando la banca fallisce o non ha il denaro per ridarti il tuo capitale. Quindi, come vedi, non corri nessun rischio investendo nel conto deposito.

Il bello di questo prodotto è che non serve un capitale minimo. Quando scegli il deposito libero, per esempio, puoi investire anche soli 100 euro. Per il deposito vincolato il tetto minimo richiesto è generalmente di 1.000 euro ma alcune banche non lo prevedono proprio, lasciandoti libero di scegliere.

La durata è una tua libera scelta che non devi fare se opti per l’opzione libera. Nel caso di conto deposito vincolato dovrai scegliere la lunghezza sapendo che questo investimento dura massimo 36 mesi.

I tassi di interesse sono diversi nel libero e nel vincolato. Nel primo ottieni un tasso base con una media dell’1% mentre nel secondo il tasso varia in base alla lunghezza. Più è lungo l’investimento e più è grande il rendimento.

Il conto deposito è un prodotto flessibile che si adatta a te e alle tue esigenze. Scegli liberamente quanti soldi investire, quanto tempo investire, quando farlo e dove farlo. Nessuno ti offre così tanto in un unico strumento finanziario.

Prima di scegliere dove investire, devi sapere che ogni banca ha la sua politica economica e quindi puoi trovare soluzioni differenti che possono soddisfare alcuni requisti ma altri no.

Attraverso queste comparazioni puoi avere un quadro preciso delle offerte migliori e quindi della migliore scelta che puoi fare.

Buon investimento

Questo articolo ti è stato utile?
Segnalalo ai tuoi Amici! Clicca sul Mi Piace, sul +1 o sul botone twitter per segnalare loro questo articolo. Basta un click

 

;