Conti Deposito – Quanti tipi ne esistono? E quale scegliere? Facciamo chiarezza

Ultimo aggiornamento: 24 febbraio 2012

Conti deposito quanti tipiIl conto deposito ti permette di ottenere un rendimento semplicemente trasferendo i tuoi capitali presenti sul conto corrente. In pochi e semplicissimi passaggi, apri il conto deposito e scegli in che modo vuoi far fruttare il tuo capitale.

Per comprendere appieno cosa sono i conti deposito è bene che tu sappia che ne esistono di diverse tipologie:

Conto Deposito Libero

I conti depositi liberi ti permettono di spostare i tuoi soldi sul conto deposito e lasciarli fruttare per il tempo che decidi te. Non hai l’obbligo di lasciarli per un periodo prestabilito dalla banca, ma è una scelta che puoi fare in tutta autonomia.

Guadagni ma hai anche l’accesso libero ai soldi che potrai prendere quando e come vorrai. Non ci sono vincoli e utilizzi il conto deposito in modo del tutto simile al conto corrente. Sicuramente per versare e prelevare si utilizza il bonifico bancario anche se alcune banche ti danno una carta di prelevamento con cui poter effettuare i tuoi acquisti.

Il tasso di interesse che ti viene garantito dalle banche non è sempre altissimo ma sarà sempre più redditizio che lasciare il tuo capitale sul conto corrente. Nella norma il tasso applicato, ovvero il tasso base per il conto deposito libero può oscillare dall’1% al 2,5% a seconda della banca.

Alcune banche, per attirare nuovi clienti, stanno iniziando ad offrire degli interessi che sono molto simili al conto deposito vincolato, conto di cui parleremo qui di seguito. Gli interessi, in questi casi, sfiorano il 4% e sono davvero degni di nota.

Conto Deposito Vincolato

I conti deposito vincolati, a differenza dei conti deposito liberi, ti limitano nel maneggiare i tuoi soldi per un certo periodo; questo lasso di tempo lo stabilisci te al momento del deposito. Il range temporale può andare da 1 mese fino ad un massimo di 36 mesi. Le banche cercano di attirare la tua attenzione sui conti deposito vincolati per 12 mesi e ti offrono degli interessanti tassi.

La maggior parte della banche, seppur si tratta di vincoli, ti permette di svincolare il capitale nel caso tu ne abbia bisogno; nel caso che tu scelga questa opzione, devi sapere che le banche ti applicheranno il tasso base di interesse. Quindi svincolando anticipatamente perdi tutti i vantaggi economici di un conto deposito vincolato.

Liquidazione nei conti deposito vincolati

Ogni banca ti permette di ottenere i soldi derivati dagli interessi, in diverse maniere e sta a te scegliere quello che più ti conviene.

Esiste la liquidazione anticipata, ovvero la banca ti liquida gli interessi contemporaneamente al tuo deposito di denaro. I soldi che ne trai puoi scegliere se spenderli oppure metterli a far fruttare insieme al tuo capitale iniziale.

Alcune banche ti danno gli interessi anticipati come sola opzione mentre altre te ne offrono la scelta. Nel secondo caso, gli interessi che ti daranno, saranno leggermente più bassi della normale liquidazione.

La liquidazione a fine deposito è il modo tradizionale con cui le banche ti concedono gli interessi sul tuo capitale.

Inoltre a seconda della lunghezza del conto deposito, potrai trovare anche delle banche che erogano gli interessi trimestralmente. Se il conto deposito è annuale, è facile che tu abbia gli interessi ogni 3 mesi; se il deposito è inferiore è invece più facile che ti vengano dati alla fine del vincolo.

Vedi qui tutti i dettagli sui migliori conti deposito che puoi attivare.

 

Questo articolo ti è stato utile?
Segnalalo ai tuoi Amici! Clicca sul Mi Piace, sul +1 o sul botone twitter per segnalare loro questo articolo. Basta un click

 

;