Conto Deposito Libero – Ecco quando optare per questo tipo di investimento

Ultimo aggiornamento: 4 luglio 2012

conto deposito liberoUna delle migliori forme di investimenti di questi anni è il conto deposito. Il successo di questo prodotto finanziario bancario è dovuto alla sua semplicità e sicurezza.

Si tratta, infatti, di investire in modo sicuro e senza il rischio di perdere i tuoi soldi. Inoltre è un investimento che ti lascia amplia libertà di azione e soprattutto di scelta. A seconda di quelle che possono essere le tue esigenze, puoi scegliere tra due modalità di conto deposito: libero e vincolato.

In entrambi i casi, grazie ai tuoi depositi di denaro, ottieni un rendimento che ti risulterà sempre più alto di quello che hai lasciando i soldi sul conto corrente.

Per aprire un conto deposito libero o vincolato devi essere un intestatario di conto corrente. Se lo sei, puoi compilare gli appositi form presenti sui siti delle banche e fare richiesta di aprirlo. La banca che sceglierai ti manderà a casa tutta la documentazione necessaria ad attivarlo.

Tu firmi tutto e rinvii alla banca; ora, dal tuo conto corrente dovrai fare un bonifico di pochi euro verso il nuovo conto deposito.

In questo modo la banca prende le tue informazioni dal conto corrente e non necessita di altre garanzie da parte tua.

Ora hai il conto deposito e devi scegliere se investire liberamente oppure vincolare il denaro.

Il conto deposito libero è sicuramente la scelta migliore per le prime esperienze. In questo modo puoi testare direttamente la serietà delle banche che ti offrono questo prodotto.

Per garantirti maggiormente, le banche italiane e anche quelle straniere che lavorano sul territorio italiano, sono obbligate ad aderire al Fondo Interbancario di Tutela dei Depositi. Questo Fondo ti risarcisce fino a 100.000 euro nel caso la banca non possa farlo.

Con il deposito libero non guadagni molto ma si tratta sempre di percentuali che ti sogni dal conto corrente tradizionale. Per esempio la banca InMediolanum e la CheBanca ti danno un interesse base dell’1% mentre la Rendimax ti dà il 2,5%.

Ogni banca ha la sua politica economica e le percentuali sono assolutamente soggettive. Prima di fare la tua scelta, devi sempre leggere i fogli informativi che sono dei documenti in cui le banche sono obbligate ad indicare tutti i costi effettivi e al netto.

Possono sembrare dei tassi di interesse piuttosto bassi, ma se guardi il tuo conto corrente, questo non ti dà proprio niente.

Spostare i soldi sul conto deposito libero non ti impegna a livello di investimento perchè puoi spendere il denaro come se fosse ancora sul conto corrente. All’attivazione del deposito la banca ti fornisce di strumenti quali la carta bancomat o la carta di credito e tu utilizzerai queste carte per fare gli acquisti normalmente.

Anche i versamenti funzionano come un conto corrente tanto che alcune banche ti offrono l’opportunità di farti accreditare lo stipendio o la pensione oppure puoi pagarci le bollette.
E se poi ti stufi o non vuoi più investire, puoi tranquillamente chiudere il conto deposito libero in un attimo e senza nessun tipo di spesa.

Questo articolo ti è stato utile?
Segnalalo ai tuoi Amici! Clicca sul Mi Piace, sul +1 o sul botone twitter per segnalare loro questo articolo. Basta un click

 

;