Hai più di 100.000 Euro da Investire in un Conto Deposito? Ecco cosa devi fare per non perdere tutto!

Ultimo aggiornamento: 17 ottobre 2011

conto deposito fondo protezione depositoSe si parla di investimenti, è ormai chiaro che un ottimo investimento a breve termine e con pochi rischi è il conto deposito.

Come funziona il conto deposito?

In pratica il cliente deposita in questo conto, legato ad un tradizionale conto corrente, una somma di denaro per guadagnare attraverso investimenti bancari.

Il conto deposito non ha costi perché è il conto tradizionale a pagare le spese e il denaro resta investito e/o vincolato per un periodo di tempo prestabilito che arriva al massimo a 24 mesi.

Molti conti deposito non richiedono cifre minime e la maggior parte dei clienti investe delle piccole somme in un unico conto deposito.

Nel caso fortunato in cui il cliente ha una cifra consistente di denaro da investire, la situazione va analizzata con attenzione.

La questione diviene delicata se si hanno più di 100.000 euro da investire e questo ha uno stretto legame con il Fondo Interbancario di Tutela dei Depositi.

Cosa è il  Fondo Interbancario di Tutela dei Depositi?

E’ un consorzio riconosciuto ufficialmente dalla Banca d’Italia e nato per garantire i soggetti che vogliono investire il proprio denaro con le banche.

Il Fondo con le sue garanzie sui deposito è disciplinato da alcuni decreti legislativi come il n.659 del 1996 e il n.49 del 2011.

Tutte le banche italiane aderiscono al Fondo anche se alcune ne rimangono escluse, perché non obbligate, le Cooperative bancarie che comunque aderiscono al Fondo di Garanzia dei Depositanti del Credito Cooperativo.

Il Fondo Interbancario di Tutela dei Depositi garantisce, in caso di fallimento o inadempimento della banca, il rimborso del deposito fino ad una cifra massima di 100.000 euro.

Ecco perché si pone il problema per chi ha somme importanti da investire.

Il rischio, anche se basso, di investire in un conto deposito è presente e se non si vuole rimanere senza un soldo è bene pensare ad una strategia differente.

Ecco la strategia che devi utilizzare:

Se hai per esempio 200.000 euro di capitale che vuoi far fruttare, sarebbe opportuno investire in due conti deposito differenti, cioè conti deposito gestiti da due diverse banche.

Questa semplice azione ti garantisce e puoi dormire sonni più tranquilli.

Nel caso di intervento grazie al Fondo, se ci saranno problemi potrai ottenere un risarcimento fino a 100.000 euro per ogni tuo conto deposito aperto.

Comunque, va considerato anche che un fallimento delle banche è abbastanza difficile e difficilmente il Fondo è costretto ad intervenire.

A seconda della banca, è possibile anche aprire più conti deposito nella stessa struttura bancaria anche se è consigliabile farlo su due banche diverse. Ogni banca è caratterizzata da livelli di rischio differenti e sceglierne due consente di avere sempre un rendimento garantito.

Per chi sceglie una banca presente in Italia ma no italiana, deve verificare che questa sia associata ad una qualche forma di garanzia statale del paese di origine. Il  Fondo Interbancario di Tutela dei Depositi è, infatti, esclusivamente legato alle banche italiane e ai clienti che ad esse affidano il proprio denaro.

Il conto deposito rimane dunque oggi uno degli investimenti più sicuri.

Apri subito anche tu uno o più dei migliori conti deposito.

 

Questo articolo ti è stato utile?
Segnalalo ai tuoi Amici! Clicca sul Mi Piace, sul +1 o sul botone twitter per segnalare loro questo articolo. Basta un click

 

;