Investimento a breve o a lungo termine? Ecco quale scelgono gli Italiani

Ultimo aggiornamento: 20 giugno 2012

durata del vincolo del conto depositoNegli ultimi decenni gli italiani hanno accresciuto le loro competenze in fatto di investimenti e sempre più spesso scelgono di investire anziché lasciare i propri soldi sul conto corrente. Le modalità di investimento che riscuotono maggior successo sono legate agli investimenti a breve termine, ovvero quelli che durano poco tempo e che possono fornire un piccolo guadagno.

Gli investimenti più appetibili rimangono i Titoli di Stato e i conti deposito vincolati.

Entrambe le forme di investimento hanno la peculiarità di durare poco e di erogare dei tassi di interesse molto più alti di quelli dati dal tradizionale conto corrente. I più gettonati rimangono i conti deposito vincolati che permettono un’elasticità di scelta che piace molto alle famiglie italiane.

Sono prodotti bancari che non richiedono nessuna conoscenza specifica in campo economico e non richiedono, come i Titoli di Stato, l’intervento di un intermediario finanziario.

Se hai la fortuna di avere un piccolo capitale, diciamo 5000 euro, il conto deposito è l’investimento migliore. Con questo prodotto puoi scegliere di investire anche per soli 3 mesi e di ritrovarti qualche soldo in più per le spese di emergenza.

Gli italiani stanno affrontando una grave crisi economica e nell’aria aleggia una certa diffidenza nelle banche e sul potere di acquisto dei consumatori. La paura di investire i propri soldi per lungo termine nasce dal timore di aver bisogno di soldi in qualunque momento.

Ogni giorno sentiamo o leggiamo notizie che accennano a nuove tasse e all’aumento dei prezzi ed è normale che le famiglie non vogliono rischiare di rimanere senza soldi.

Ecco perchè le famiglie italiane scelgono di investire a breve termine.

Gli investimenti più apprezzati sono quelli con una durata inferiore ai 9 mesi; generalmente si tende ad investire per 3 mesi o al limite per 6 mesi. I conti deposito sono offerti da quasi tutte le banche che si contendono i clienti a colpi di tassi di interesse sempre più interessanti.

Basta fare una comparazione tra le banche per trovare il conto deposito più adatto alla durata che si sceglie.

Alcune banche puntano sulla durata media di 12 mesi offrendo percentuali che sfiorano il 5,5% mentre altre hanno capito l’andamento del mercato e stanno promuovendo dei prodotti più flessibili.
Fino a poco tempo fa, il miglior rendimento nasceva dai conti deposito vincolati a 12 mesi. Oggi è facile trovare dei deposito liberi che ti danno dei tassi di interesse persino superiori a quelli erogati dai conti deposito vincolati.

Le banche cercano di entrare in contatto con maggiori capitali e allo stesso tempo di offrire dei prodotti che si adattano alla crisi economica.

Gli italiani hanno paura di perdere i proprio soldi e hanno paura di averne bisogno nell’immediato e quindi scelgono degli investimenti di breve durata ma che garantiscono dei buoni rendimenti.

Il conto deposito ti permette di guadagnare senza dover far nulla e senza dover spendere niente e questo ne fa il prodotto più interessante per gli italiani che hanno dei risparmi. In pratica sono adatti agli investitori di medio e basso livello, ovvero coloro che hanno dei capitali inferiori ai 10.000 euro. Vedi qui le recensioni e le caratteristiche dei migliori conti deposito.

Questo articolo ti è stato utile?
Segnalalo ai tuoi Amici! Clicca sul Mi Piace, sul +1 o sul botone twitter per segnalare loro questo articolo. Basta un click

 

;