Conto Deposito – qual è che rende di più?

Ultimo aggiornamento: 4 luglio 2012

come scegliere il migliore conto depositoSe si vuole ottenere un rendimento degno di essere chiamato tale, si deve cercare di investire nei conti deposito. Non ci sono dubbi sulla loro affidabilità ed è per questo che è uno dei prodotti finanziari che vengono scelti dagli italiani.

Sebbene non sia questo il fattore che li rende speciali, se molta gente opta per scegliere i conti deposito, ne fa un ottimo investimento.

Le caratteristiche principali di questo investimento sono, appunto, l’affidabilità, l’assenza di rischio e l’ottimo tasso di interesse che ci si guadagna sopra. Se è la prima volta che ti cimenti nei conti deposito è normale che tu abbia qualche perplessità; sei nel posto giusto per chiarire meglio alcuni concetti.

Conti deposito: qual è che rende di più?  Questa è sicuramente la domanda più importante che puoi fare.

Prima di andare alla risposta finale, devi sapere che il conto deposito si divide in deposito libero e deposito vincolato.

Questa prima suddivisione ne traccia già una differenza di rendimento tra i conti deposito.
Il conto deposito libero è quello che ti darà il minor rendimento se lo rapporti a quello vincolato.
Ogni banca ha la sua politica ma approssimativamente la media che puoi trarne è dell’1,50%.

Il rendimento del deposito libero viene considerato sul tasso base, ovvero quel tasso che ogni banca stabilisci come tetto minimo.

Per esempio IngDirect con Conto Arancio ha un tasso base dell’1,20%, CheBanca e InMediolanum hanno l’1% mentre con Rendimax arrivi anche al 2,25%.

Uno dei vantaggi del conto deposito libero è che puoi usarlo come se fosse un conto corrente; puoi prelevare, versare e spesso anche accreditare ed addebitare. Hai la libertà e in più un piccolo rendimento che nessun conto corrente ti concede.

Sicuramente non è altissimo ma sarebbe un peccato non approfittare di questa occasione.

Sul conto deposito vincolato i vantaggi sono più interessanti e il rendimento si alza in modo tangibile. Quando opti per il vincolato, ti viene lasciata la scelta della durata di questo investimento.

Il tempo minimo è un mese anche se la maggior parte delle banche prevede un minimo di 3 mesi; 36 mesi è la massima durata e anche qui le banche optano generalmente per massimo 18 mesi.
A seconda della banca puoi guadagnarci maggiori tassi di interesse.

Partendo dai 3 mesi, puoi guadagnare il 2,60% con CheBanca ed il 2,65% con InMediolanum, fino ad arrivare al 3,55% di Rendimax.

Se vuoi aumentare la durata ed arrivare a 6 mesi potresti guadagnare:  il 3,65% con Rendimax, il 3% con CheBanca ed il 3,15% con InMediolanum.

Il maggior guadagno è sicuramente sul conto deposito vincolato a 12 mesi. In questo lasso di tempo le banche possono diversificare i propri investimenti e guadagnare di più. Anche te guadagni di più:  il 4,60% con InMediolanum, il 3,50% con CheBanca ed il 4,15% con Rendimax.

Come puoi notare l’affare lo puoi trovare in varie banche e varia in base alla durata; alcune banche puntano sulla breve durata come Rendimax, mentre altre sulla durata più lunga come InMediolanum.

Sta a te valutare quale sia quella migliore per te, ma prima informati bene sulle tante offerte conto deposito che ti proponiamo.

Questo articolo ti è stato utile?
Segnalalo ai tuoi Amici! Clicca sul Mi Piace, sul +1 o sul botone twitter per segnalare loro questo articolo. Basta un click

 

;