Dove investire i soldi in tempo di Crisi Economica?

Ultimo aggiornamento: 12 novembre 2012

in cosa investire in tempo di crisiE’ inutile negare la presenza incombente della crisi economica ed è inutile nascondere che questo ha portato ad una drastica riduzione degli acquisti e degli investimenti.

A causa di questo, soprattutto coloro che hanno piccoli risparmi, si stanno orientando verso prodotti differenti che garantiscano una certa sicurezza economica. Non si tratta solo di avere soldi subito ma anche di pensare al futuro.

Come e in cosa investire in tempo di crisi? Sicuramente in fondi pensione ed in conti deposito.

Questi due strumenti finanziari riescono a dare una sicurezza su periodi differenti; il primo sulla lunga durata mentre il secondo dell’immediato. Sono tutti e due sicuri e questo piace molto agli italiani.

L’orientamento verso il fondo pensione è dettato sicuramente dalle varie manovre che si stanno attuando proprio sulla pensione. Chi lavora e versa i contributi non ha più la certezza matematica che, in vecchiaia, beneficerà dei sacrifici che ha fatto durante la carriera. Si sente parlare che i giovani non avranno una pensione e che i soldi non ci saranno.

E’ quindi inevitabile che si tenda verso le pensioni privati. Si tratta di versare mensilmente o periodicamente una certa quota di denaro e questo per parecchi anni. Generalmente il “taglio” minimo è di 5 anni anche se normalmente si tende a scegliere i 10 o i 15 anni. Allo scadere, si può recuperare l’intero capitale maturato con gli interessi oppure scegliere una dilazione mensile come se fosse una vera e propria pensione.

L’interesse per questi prodotti è molto alta e secondo delle statistiche di settore, nei prossimi mesi continuerà ad aumentare di oltre 1,4 punti percentuali.

Tuttavia anche il conto deposito sta avendo successo perché permette di guadagnare in brevissimo tempo.

E’ un prodotto finanziario, promosso dalle banche, di breve durata. Si parte da 1  mese fino ad un massimo di trentasei mensilità. Si può decidere se vincolare per un periodo oppure se lasciare libero il capitale. In entrambe le opzioni si ottiene un rendimento.

Nel caso di deposito libero si avrà un interesse moderato ma con la libertà di usare i soldi a piacimento grazie all’utilizzo di mezzi come la carta di credito o il libretti di assegno. Nel deposito vincolato il guadagno è maggiore ma non dovresti toccare il denaro per un certo periodo di tempo anche se esiste la possibilità di svincolare in anticipo il capitale.

Con questo prodotto, puoi ottenere una rendita sicura e garantita. Non c’è il rischio di perdere neanche un centesimo. Quando apri l’investimento sai subito quanto andrai a guadagnare. La sicurezza è forse l’elemento che lo rende così attraente per gli investitori italiani.

Gli interessi, anche piccoli come nell’opzione libera, sono comunque maggiori di quelli che otterresti se lasciassi il capitale sul tuo conto corrente. Il rendimento per quelli vincolati parte da un minino del 2,20% se investi per un unico mese ma puoi arrivare a quote superiori al 4,5% con un anno.

E il tuo guadagno lo ottieni senza far nulla se non scegliere quanti soldi investire. Nessun altro prodotto ti darà quello che ti concede il conto deposito. Vedi qui i migliori attualmente disponibili.

Buon investimento

Questo articolo ti è stato utile?
Segnalalo ai tuoi Amici! Clicca sul Mi Piace, sul +1 o sul botone twitter per segnalare loro questo articolo. Basta un click

 

;